Gran Varietà 2.0, al Teatro Delfino

RIPRODUZIONE RISERVATA : Copyright MilanoReporter

Debutta il 16 novembre al Teatro Delfino di Milano “Gran Varietà 2.0”, una versione totalmente rinnovata dello spettacolo che ha riscosso grande successo due anni fa interpretato da Luca Sandri e Federico Zanandrea.

Lo spettacolo, prodotto dall’Associazione Il Mecenate, vede l’alternarsi di sketch del classico varietà televisivo arricchito da numeri musicali ballati da performer di tip tap (Valentina Bordi, Michela Brasca, Yuri Pascale Langer, Monica Patino, Ilaria Suss) e cantati da Silvia Pinto e Maria Silvia Roli, per un sicuro divertimento adatto al pubblico di ogni età. Il palco sarà uno studio televisivo che mostrerà tutti i retroscena e i momenti salienti delle prove che precedono la messa in onda, infatti accanto a Sandri e Zanandrea, troveremo Marco Benedetti nelle vesti dell’assistente di studio che coordinerà tutta la “macchina televisiva”.

Verranno riproposti sketch di Raimondo Vianello, Ugo Tognazzi, Paolo Panelli, Gianni Agus e Walter Chiari, grandi nomi che hanno fatto la storia della tv italiana.

Una volta, infatti, i cosiddetti varietà televisivi proponevano al loro interno come forma di intrattenimento numerosi brevi atti unici comici, detti scenette, che venivano interpretati da straordinari attori. Le scenette avevano un impianto drammaturgico preciso (pur lasciando spazio all’improvvisazione di questi mattatori) e si rifacevano alla tradizione del teatro comico all’italiana con un’impostazione riveduta e corretta per il mezzo televisivo, ma pur sempre di squisita derivazione teatrale. Gli autori erano quelli che hanno, per oltre 20 anni, formato l’ossatura solidissima dell’intrattenimento televisivo, e non solo, italiano.

Lo spettacolo sarà in scena da giovedì a domenica: dal 16 al 19 e dal 23 al 26 novembre.

Marco Fioravanti
Follow me

Marco Fioravanti

marco.fioravanti@milanoreporter.it
Marco Fioravanti
Follow me

Leave a comment

Your email address will not be published.


*