Justice League. Quando i supereroi giocano di squadra

Justice League
RIPRODUZIONE RISERVATA : Copyright MilanoReporter

La tanto attesa reunion dei supereroi DC della Justice League è finalmente realtà.  Batman, Wonder Woman, Cyborg, Acquaman e Flash uniscono le forze per sconfiggere un nemico che viene dallo spazio. 

Superman è morto. Lunga vita a Superman.
Sembra essere questo il motto del nuovo Bruce Wayne (Ben Affleck), che dopo aver perso l’amico con la “S” sul petto decide di mettere in piedi un team di supereroi capace di difendere il mondo dai cattivi. Un obiettivo decisamente audace, ma niente paura. Lo aiuterà Wonder Woman (Gal Gadot) a raggiungerlo.

Justice League comincia alcuni mesi dopo gli accadimenti di Batman v Superman: Dawn of Justice (2016). In quel film, dove i due supereroi principali del mondo DC lottavano aspramente tra loro, avevamo avuto un piccolo assaggio di chi sarebbe stato il prossimo nemico da combattere. E, questa volta, formando un fronte unito. 

Stiamo parlando di Steppenwolf, il leader militare del pianeta Apokolips. Deciso a fare un sol boccone della terra e dei suoi abitanti. Batman e Wonder Woman, convincono Aquaman (Jason Momoa), Cyborg (Ray Fisher) e The Flash (Ezra Miller) a formare la lega della giustizia e, insieme, fronteggiano il nemico. Da questo punto in poi non c’è molta storia da raccontare. Solo tanta, tantissima azione. E non è affatto una critica la mia, in fondo l’azione è quello che ci si aspetta da un film del genere. 

Justice League: Flash, Batman e Wonder Woman

Justice League: The Flash, Batman e Wonder Woman

Justice League, introduce nell’universo cinematografico DC tre nuovi supereroi e tutti sembrano essere piuttosto azzeccati. A cominciare dall’Acquaman di Momoa, imponente nel fisico e divertente nei modi. Sarebbe stato un peccato trovarci di fronte ad un doppione dell’incredibile Hulk. L’uomo che viene dagli abissi, invece, riesce a combinare forza e cervello. Un vero supereroe. Interessante anche Cyborg, decisamente il meno conosciuto del gruppo, ma intrigante nella sua freddezza cibernetica. Alcuni degli effetti speciali migliori del film sono proprio quelli che coinvolgono questo personaggio. E per ultimo il mio preferito: Flash. Spassoso fin dalla prima scena, il ragazzino più veloce del mondo ricorda molto il protagonista dell’ultimo Spiderman e, proprio come l’uomo ragno della Marvel, ha già conquistato il pubblico di tutto il mondo. 

Un punto debole piuttosto evidente della storia, è che non offre tempo sufficiente ai tre personaggi per svilupparsi. Mentre di Batman e Wonder Woman sappiamo già tutto grazie ai film precedenti, di questi tre non conosciamo nulla. Il susseguirsi frenetico della vicenda impedisce di svelare maggiormente il loro lato umano. 

Le interpretazioni della Gadot e di Ben Affleck sono superbe. La prima, ci ripropone lo stesso splendido personaggio che ha conquistato il mondo l’estate scorsa, il secondo cancella una volta per tutte i dubbi del pubblico sulla sua compatibilità con l’uomo pipistrello. 

Justice League: cast

Justice League: il cast

Le scene d’azione e gli effetti speciali sono di valore assoluto e non vi daranno tregua. Saranno due ore da passare con gli occhi sbarrati e la bocca aperta. Il prezzo di tutto questo ben di Dio lo paga la narrazione, e alla fine del film avrete quasi la sensazione di avere visto una sequenza di trailer appiccicati tra loro. 

Una curiosità. Nelle scene in cui compare Superman, interpretato da Henry Cavill, gi artisti del digitale della Warner Bros hanno dovuto lavorare sodo per rimuovere artificialmente i baffi dell’attore. Cavill, infatti, stava girando parallelamente l’ultimo Mission Impossible. Un ruolo da protagonista che gli imponeva i baffi. Dio benedica la tecnologia. 

Una produzione, quella di Justice League, che è passata attraverso momenti molto duri. Il regista Zack Snyder, e sua moglie, la produttrice Deborah Snyder, sono stati costretti ad abbandonare il film nel bel mezzo delle riprese a causa della terribile notizia del suicidio della loro figlia. La regia è stata presa in mano da Joss Whedon che, apparentemente, ha effettuato molti cambi al copione e costretto il cast a rigirare parecchie scene. Snyder ha mantenuto comunque i crediti relativi alla regia. 

Realizzato con un budget di 300 milioni di dollari, Justuce League è esattamente il prodotto che prometteva di essere e il pubblico lo sta premiando proprio per questo. Se vi piacciono i supereroi, lo amerete. Se vi piace l’azione pure. Un consiglio: se ne avete la possibilità, andate a vederlo in una sala IMAX. Potenzierete ancora di più i poteri speciali dei vostri eroi. 

Leave a comment

Your email address will not be published.


*