L’abito il monaco lo fa, eccome

RIPRODUZIONE RISERVATA : Copyright MilanoReporter

Ma che caldo fa? Comunque, con questo clima io e la mamma facciamo tappa in tutti i bar, chioschetti, fontanelle e chi più ne ha più ne metta; quindi incontriamo un sacco di persone che servono ai tavoli. Non ci avevo fatto caso fino all’altro giorno, che ci siamo fermate in un chioschetto stanziale in zona Repubblica e abbiamo ordinato dell’acqua e due coca zero. La signorina è arrivata poco dopo con un bicchiere d’acqua e una bibita in lattina, ma l’amica della mamma è allergica al nichel e ha chiesto una bibita in bottiglia; dato che non c’era ha chiesto che venisse sostituita con una bottiglietta d’acqua. Apriti cielo, la signorina è andata via stizzita e ha commentato a voce alta con il collega “dirmelo prima, che io ho emesso lo scontrino? certa gente, guarda…”

A quel punto ho prestato attenzione alla signorina, che fino a quel momento avevo ignorato perché stavo pacificamente boccheggiando al mio posto.

Carina, mora, capelli legati in una treccia. Truccata come se stesse andando a un colloquio con Huda Kattan, vestita come se il chioschetto fosse su una spiaggia di Cervia, con unghie lunghe rosse con i disegnini come se dovesse pubblicizzare la crema per le mani di Santa Klaus. 

Pochi minuti dopo il collega è arrivato al nostro tavolo con l’acqua e ci ha chiesto “volete mangiare qualcosa?” Ecco, lì è scattato il panico. Fortuna che la mamma e le sue amiche hanno la dieta come stile di vita, perché altrimenti mi toccava fare un balzo canino e far cadere il cibo dai piatti.

Perché, sapete, il cibo lo preparava la signorina di cui sopra, con quelle mani e le unghie che vi ho descritto. Ora, io lo so che viviamo in un’era in cui bisogna apparire a tutti i costi, anche quando non ce lo si può permettere. So anche che viviamo a Milano, mecca (inter)nazionale di sciacqualattughe, alternativi, radical chic e ogni altra tipologia di strana gente; ma l’igiene è e resta igiene. E io del cibo preparato da una tizia con le unghie di Crudelia de Mon, lunghe e laccate di rosso, proprio non lo mangio. Sarò una Westie old style, ma le persone che fanno determinati lavori devono avere un aspetto e l’attenzione ai dettagli curata e di un certo tipo. Persone che hanno a che fare con il cibo, così come medici o infermieri o chiunque abbia a che fare con l’igiene devono avere mani pulite, unghie corte, pulite e curate. Eppure sembra che io sia l’unica a pensarlo, perché un sacco di gente è arrivata e ha mangiato, senza pensare a cosa potessero nascondere quelle unghie.

Cari umani, adorati esseri, ma quando smetterete di apparire, e tornerete ad essere?    

Miss Mills
Miss Mills

Latest posts by Miss Mills (see all)

Leave a comment

Your email address will not be published.


*