Prostitute a supporto dei cani clochard

RIPRODUZIONE RISERVATA : Copyright MilanoReporter

Otto prostitute e dodici colf milanesi hanno deciso di autotassarsi con una quota mensile con l’obiettivo di supportare l’associazione AIDAA nel progetto di aiuto dei cani clochard di Milano. In particolare le otto prostitute che si sono incontrate nei giorni scorsi con il presidente di AIDAA Lorenzo Croce hanno dichiarato che verseranno, a partire dalla fine di giugno e per tutto il resto del 2017, il 5% sugli incassi delle loro “prestazioni di lavoro”; quindi una cifra variabile che, comunque, non sarà inferiore a 500 euro al mese, come da loro stesse dichiarato. Le 12 colf milanesi si tasseranno invece di 20 euro a testa al mese versando cosi mensilmente circa 250 euro a favore dell’acquisto di cibo ed altri generi di necessità per i circa 200 cani clochard milanesi che AIDAA sta aiutando da dicembre, e ai quali ha donato circa 2 tonnellate di cibo in questi quattro mesi, grazie all’aiuto dei cittadini volontari. “Con le prostitute e con le colf, l’accordo è chiaro – informa Lorenzo Croce, presidente di AIDAA – non accetteremo soldi, ma solo cibo. Il sistema è semplice, noi faremo sapere loro cosa ci serve e loro faranno la spesa in base alle loro disponibilità economiche ed in base alle esigenze che avremo di volta in volta, per questo le ringraziamo comunque prima dell’avvio dell’iniziativa presenteremo tutto in conferenza stampa“.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*