Sabbie Mobili al Teatro Martinitt

RIPRODUZIONE RISERVATA : Copyright MilanoReporter

In scena al Teatro Martinitt dall’11 al 28 gennaio “Sabbie Mobili”. Una commedia di Alessandro Benvenuti, P. Aicardi, Nino Formicola, Carlo Pistarino. Diretta da Alessandro Benvenuti. Con Roberto Ciufoli (Arturo), Nino Formicola alias Gaspare (Max) e Max Pisu (Biagio). Produzione ArtistiAssociati.

Rapporti che si logorano, contrasti che si incancreniscono, sodalizi che non funzionano più. Le situazioni si trascinano e se non abbiamo il coraggio o la determinazione di prendere in mano la nostra vita, ecco che a decidere per noi è il destino… Una commedia insolita, una fiaba magica senza luogo e senza tempo che insegna a non mollare mai, a tornare a credere, a farsi registi delle proprie esistenze. Lasciarsi vivere o vivere davvero?

Ci voleva un trio d’eccezione per interpretare uno spettacolo così, magico e surreale, straripante di effetti sonori e giochi di luce, ma affidato soprattutto alla mimica e a una non comune padronanza della parola, tanto da farne ciò che si vuole. Roberto Ciufoli, Nino Formicola e Max Pisu formano sul palco uno straordinario sodalizio. Esattamente il contrario di quanto accade ai due protagonisti, comici imprigionati in un rapporto che non funziona più e legati ormai solo da un contratto. Un evento improvviso li catapulta in una dimensione onirica, dove l’angelo dei comici tenta di riportare pace e complicità. Il pubblico vedrà cose… “che voi umani non potete immaginare”.

A divertire la sala non saranno tanto gli eventi, ma un cocktail irresistibile di fantasia, situazioni assurde, suggestioni, provocazioni e uno spassoso parlar di nulla dove il linguaggio del corpo conta almeno quanto quello della parola. Uno spettacolo unico in Italia, che porta un poker di firme eccellenti e che è dedicato al ricordo di Andrea Brambilla, l’indimenticato Zuzzurro.

Marco Fioravanti
Follow me

Marco Fioravanti

marco.fioravanti@milanoreporter.it
Marco Fioravanti
Follow me

Leave a comment

Your email address will not be published.


*