Violenza straniera al McDonald’s, vigilante grave

La presenza straniera a Milano è sempre più massiccia
RIPRODUZIONE RISERVATA : Copyright MilanoReporter

La violenza continua a imperversare nella città di Milano, in particolare di marca straniera, proprio nelle stesse ore in cui il sindaco, Giuseppe Sala, punta il dito su presunte recrudescenze di stampo ‘fascista’ a causa della lettura di un comunicato da parte di una decina di giovani di destra in un centro d’accoglienza di Como.
Una persona è rimasta ferita, sabato sera, da un gruppo di nordafricani dopo essere stata aggredita al McDonald’s della centralissima Galleria Ciro Fontana, a pochi passi dal Duomo. L’aggredito era il vigilante del locale, un albanese nazionalizzato italiano di 29 anni, trasportato al Policlinico in codice giallo, ma poi aggravatosi, tanto da spingere i medici a cambiare l’emergenza in codice rosso. Tuttavia l’uomo, che ha riportato anche la frattura dello zigomo e la lussazione della spalla, non sarebbe in pericolo di vita. Il vigilante aveva invitato una decina di extracomunitari a uscire dal locale perché, seduti al tavolo, stavano infastidendo i clienti della paninoteca senza ordinare alcuna consumazione. Il gruppo di nordafricani ha poi circondato l’uomo e, per vendicarsi, lo ha selvaggiamente colpito con calci e pugni, tentanto poi di finirlo con una coltellata alla schiena.
Subito dopo il pestaggio, il gruppo si è rapidamente sciolto disperdendosi fra le vie del centro, di cui gli aggressori, secondo alcuni testimoni già ascoltati dalle forze dell’ordine, sarebbero abituali frequentatori.

Massimiliano Bordignon
Follow me:
Massimiliano Bordignon
Follow me:

Latest posts by Massimiliano Bordignon (see all)

Leave a comment

Your email address will not be published.


*