La seconda stagione di Santa Clarita Diet

Santa Clarita Diet - Season 2
RIPRODUZIONE RISERVATA : Copyright MilanoReporter

Drew Barrymore ritorna su Netfix per la seconda stagione di Santa Clarita Diet. Una commedia splatter che continua nell’intento di donare grazia e umanità alla bistrattata categoria dei morti viventi.

Santa Clarita Diet rimane fedele a sé stessa. Il viso sorridente della sempreverde Drew Barrymore con del sangue umano che le cola dalla bocca rappresenta perfettamente il senso della storia che, come per la prima stagione, ruota attorno alla famiglia Hammond.

In questa seconda stagione, ritroviamo Sheila con lo stesso appetito vorace con cui l’avevamo lasciata nella prima. Ovvero quando l’avevamo vista trasformarsi in uno zombie affamato di carne umana. La figlia Abby (Liv Hewson), con l’aiuto dell’amico Eric (Skyler Gisondo),  ha bloccato il suo processo degenerativo, ma non è riuscita a guarirla. Toccherà quindi al marito Joel (Timothy Olyphant) l’ingrato compito di sfamarla aiutandola a trovare umani da aggiungere al buffet. Unica condizione imposta dal marito, uccidere solo la gente cattiva. Perché gli Hammond sono “brava gente”.

Santa Clarita Diet: Drew Barrymore

Santa Clarita Diet 2: Drew Barrymore

Santa Clarita Diet non è una serie normale. Non tanto per il tema trattato, i morti viventi sono da sempre protagonisti del grande e del piccolo schermo, quanto per la maniera di trattarlo. Stiamo parlando di una commedia in perfetto stile americano (mancano solo le risate finte). A renderla differente è che, tra una gag (banale) e l’altra, Sheila ammazza qualcuno, si sgranocchia un dito umano o si beve un frullato di interiora. C’è tanto rosso nella fotografia di questa serie, e i toni bianco/pastello dei costumi e delle scene lo evidenziano ancora di più.

Il fatto è che l’originalità-splatter che tanto ci aveva colpito nella prima stagione, continua ad essere l’unico elemento proposto al pubblico in questa seconda, e – francamente – non credo questo possa bastare per giustificare la continuazione della saga. 

Santa Clarita Diet: Joel e Abby

Santa Clarita Diet 2: Joel e Abby

A onor del vero, ci sono un paio di elementi interessanti che si potrebbero sviluppare nel corso di un’eventuale terza stagione, ma solo se gli autori avranno la voglia e il permesso di dare una sterzata al racconto. La scoperta di altri morti viventi e della ragione per cui le persone si sono trasformate offre qualche spunto in più. Uno di essi, in particolare, finirà per diventare una specie di confessore di Joel e aiuterà gli Hammond ad affrontare l’inevitabile, ovvero l’arresto da parte della polizia. Perché, pur rimanendo fedeli al loro intento di uccidere solo gente “cattiva”, tutte quelle sparizioni un po’ di rumore finiscono per farlo. 

Se vi era piaciuta la prima stagione di Santa Clarita Diet potete dare una chance anche alla seconda, sapendo che – almeno fino al finale – non offre molte novità rispetto a quella d’esordio. Se non conoscete la serie, o non vi siete appassionati alla storia, vi consiglio di dedicare il vostro tempo dedicato allo streaming a qualcosa d’altro. 

Leave a comment

Your email address will not be published.


*