Verso Sankara, in scena al Franco Parenti

RIPRODUZIONE RISERVATA : Copyright MilanoReporter

Al Teatro Franco Parenti, in Sala Tre, dall’8 al 20 maggio “Verso Sankara – Alla scoperta della mia Africa”. Con Alberto Malanchino, regia e drammaturgia di Maurizio Schmidt. Musica dal vivo Moussa Sanou. Aiuto regia Maria Vittoria Bellingeri.

Thomas Sankara (Tomà) è stato il “Che Guevara” africano, una delle figure politiche mondiali più carismatiche del ‘900, ucciso a soli 38 anni dal suo compagno di rivoluzione Blaise Compaore, che successivamente ha governato il paese nella corruzione per 27 anni fino ad essere cacciato da una insurrezione nel 2014.

In soli tre anni il “Presidente ribelle” è riuscito a cambiare il Burkina Faso imponendo diritti paritari alle donne, vaccinazione popolare, educazione contro l’infibulazione e l’Aids, lotta alla desertificazione e all’analfabetismo. Questa pièce è il racconto del viaggio che il giovane attore italoburkinabè, Alberto Malanchino, diretto da Maurizio Schmidt, ha condotto alla ricerca delle sue radici, per riscoprire quella parte di Africa che ha le fattezze del presidente “Tomà”.

Sankara è stato la figura di riferimento del panafricanismo, del rifiuto della dipendenza neocoloniale attraverso gli aiuti umanitari e della “terza via africana”; e per questo ha probabilmente pagato la sua utopia, in epoca di guerra fredda. Riteneva che un uomo politico debba avere come bussola la felicità del proprio popolo. Della sua eliminazione si sa tutto: esecutori e mandanti. Anche se tuttora la verità è coperta da silenzi e omertà.

Marco Fioravanti
Follow me

Marco Fioravanti

marco.fioravanti@milanoreporter.it
Marco Fioravanti
Follow me

Latest posts by Marco Fioravanti (see all)

Leave a comment

Your email address will not be published.


*